L’entrata in guerra

Alle 2 e 30 — ora di Baghdad — del 17 gennaio 1991 comincia la prima guerra del Golfo.

A 24 ore dalla scadenza dell’ultimatum imposto dall’Onu, parte l’operazione Desert Storm. Il maggiore Gianmarco Bellini (pilota) e il capitano Maurizio Cocciolone (navigatore) decollano a bordo di un cacciabombardiere con altri velivoli italiani. Il loro aereo è colpito dall’artiglieria contraerea irachena e i due militari si lanciano con il seggiolino eiettabile. Tre giorni dopo la loro cattura la tv irachena trasmette l’ormai celebre interrogatorio in diretta di Cocciolone, («My name is Maurizio Cocciolone…»).

È l’entrata in guerra dell’Italia: la guerra dei 25 anni, ancora in corso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *