Looking back in anger

Se avessi capito in tempo che il tuo rispondere scontroso, i tuoi cenni frettolosi e fugaci di saluto, il tuo startene in disparte con le tue sigarette, in piedi, immobile nell’angolo del cortile… Se avessi capito che nascondevano il proposito e l’attesa silenziosa di andartene… Se avessi capito non ti avrei dato tregua, ti avrei assillato con domande improbabili, ti avrei scroccato tutte le sigarette, ti avrei teso agguati, nascosto l’ombrello, fatto discorsi sconci, rubato gli spiccioli di tasca per il caffè, … Addio, Piero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *